Come essere sicuri che l’interprete che stai per ingaggiare sia un vero professionista?Verificando che sia membro della nostra associazione professionale, nota in tutto il mondo con l’acronimo AIIC (Associazione Internazionale Interpreti di Conferenza: www.aiic.net). L’AIIC è l’unico interlocutore delle istituzioni europee e partner privilegiato di primarie aziende nazionali e internazionali.

Come si recluta un team di interpreti?I criteri di reclutamento sono semplici e complessi al tempo stesso. Meglio affidarsi all’esperienza di un recruiter, primus inter pares, in grado di selezionare il team più adatto all’evento sulla base delle competenze specifiche di ciascuno.

E’ possibile ingaggiare un unico interprete per lavori molto brevi, per esempio di un’ora?Certamente si, ma consultaci per una valutazione di dettaglio.

Il convegno è molto tecnico. Come trasferire agli interpreti la terminologia settoriale? Esistono molte modalità per farlo: briefing day, uso di FTP, invio della documentazione su una casella e-mail con elevata memoria…

E se servisse un interprete di inglese o francese, tedesco, spagnolo, portoghese, ungherese, russo, turco, giapponese..… per convegni, fiere e visite di studio in un altro paese?Con quasi 3000 colleghi AIIC in tutto il mondo, Contact è sempre accanto a te!

La documentazione è disponibile, ma riservata. E’ possibile fare firmare agli interpreti un NDA?Certamente si. I nostri interpreti sono tenuti al rispetto del segreto professionale e saranno pronti a impegnarsi in tal senso anche per iscritto.

Stai organizzando una visita ad un impianto e vuoi accertarti che la traduzione sia udibile da tutti mentre siete in movimento?Nessun problema, ti consiglieremo il nostro sistema wireless “Dual Contact” Il gruppo potrà ascoltare la traduzione simultanea anche mentre si sposta.

Serve una liberatoria per registrare la traduzione simultanea?Assolutamente si. La traduzione è frutto dell’opera di ingegno e come tale è soggetta a regole molto precise.

Gli interpreti tradurranno anche video e filmati?Si, ma solo dopo averli visionati e averne verificato la fattibilità.

È possibile montare le cabine in una sala separata?Meglio sarebbe avere sempre una visuale diretta sulla sala e sull’oratore, ma se necessario si potranno predisporre le cabine in una sala diversa dalla sala congressuale, facendo arrivare agli interpreti anche un segnale video.

Meglio leggere o parlare a braccio?Su questo punto non ci sono dubbi: meglio parlare a braccio. I ritmi e la velocità di elocuzione saranno più naturali.